...speriamo di non vedere sempre e solo il mio...

martedì, maggio 09, 2006

e sono tornata

Eccomi...dopo mesi e mesi di assenza da qui, passati per lo più a lavorare o a spasso per i monti e per le nevi pensando, scrutando, studiando, riflettendo, parlando, ascoltando...e non è semplice! Ora sono tornata e a 5 settimane dalla fine del mio mandato al bar5 (quel giorno farò la balla che non ho fatto il giorno della maturità) sono sempre più impagnata in tutti i campi! Ho conosciuto mille nuove persone, ho rivalutato alcuni, ho cancellato altri...insomma...sempre avanti...come qualcuni mi ha insegnato a dire!
Prima di andarmene, però, voglio mantenere la promessa fatta ad una bella persona, conosciuta in un bel posto e in un momento complicato della mia vita: UN GRANDISSIMO SALUTO A SIMONE! (Visto che mi sono ricordata di salutarti dal blog...)

giovedì, febbraio 09, 2006

ciao19...

eccomi...scrivo l'ultimo post da "teenager"...fa un po' senso...e sinceramente ancora devo rendermene conto! Ultimamente non sono stata troppo bene e questo non ha favorito a creare quel clima festoso che solitamente dovrebbe precedere un compleanno!
Insomma...compleanno in piena sintonia con questo 2006 un po'così, ma non importa: dicono che va come la si vuole far andare...e allora diamoci una mossa!


20...un passaggio obbligato, un bel passaggio o forse no, forse cambierà solo quando mi deciderò a farla cambiare. Devo trovare il coraggio e la voglia di affrontarmi, con tutte le mie complessità, con tutti i miei lati positivi da apprezzare e quelli negativi da smussare, con tutto il mio essere sempre un po' attrice, col mio non riuscirci sempre bene, con tutti i miei tentativi di nascondermi da me stessa, con tutte le mie paure di affrontare ciò che mi potrebbe rendere felice!
Grandi obiettivi...ma uno in particolare...accettarmi per permettere e per permettermi di conoscermi!
TANTI AUGUIRI...A ME...PERCHE' DEVO VOLERMI BENE!!!

mercoledì, febbraio 08, 2006

correre

Percepisci la vera differenza quando inizi a fare le cose per te e non per gli altri...una sorta di soddisfazione e di compiacimento che riesci a condividere al 100% solo con te stessa, con il tuo cuore, con i tuoi muscoli! La voglia di fare qualcosa per raggiungere un obiettivo...che è quello e quello deve rimanere, almeno per una volta, almeno per poter dire ce l'ho fatta, sì, questa volta ce l'ho fatta!
Vedere che i consigli che dai possono servire...ricevere consigli che possono servire!!! bello!!!
"Tu non devi rincorrere...devi farti rincorrere e correre più veloce, facendo in modo che gli altri non possano raggiungerti e toccarti" ...grazie

giovedì, febbraio 02, 2006

...snow...snow...











Tutto attorno nient'altro che bianco e silenzio, la paura di non farcela, la voglia di non deludere sé stessi e gli altri, la prima dolce impressione di sprofondamento e la prima piccola soddisfazione che piano piano cresce senza i limiti e i freni che razionalità e coscienza tendono a imporre durante la vita di tutti i giorni; la sensazione di essere sollevato da tutto e da tutti, il compiacimento di aver tracciato una nuova scia su quel manto candidio e ancora vergine...una scia perfetta segnata con un ritmo perfetto, in perfetta sintonia con il proprio corpo e con l'ambiente circostante...star bene...tutto è perfetto!

venerdì, gennaio 27, 2006

australia






Ecco qualcha stereotipata immagine della famigerata Australia...per augurare a Guj uno splendido viaggio, tante belle cose da vedere e da capire e tante esperienze da fare!
In bocca al lupo...o al canguro...

sabato, gennaio 21, 2006

l'abbandono

Quando tutto quello che ti fa star bene ti crea anche degli scompensi psico-fisici...la cosa inizia a farsi interessante anche dal punto di vista prettamente psicologico! Emozioni forti che non provavi da tanto e che pensavi fossero solo sentimenti da bimba si ripropongono a ritmo serrato e fanno in modo che la vita abbia sempre e comunque gusto.
L'idea che possa essere solo qualcosa di infantile si fa strada, ma qualcosa blocca tutto ciò e la voglia di farsi travolgere dalle passioni vince su tutto, senza badare a commenti e giudizi altrui. Questo periodo di forti impulsi lo vivo affiancata da molta gente, chi più, chi meno coinvolto, ma ho sempre il dubbio di riservare la mia stima per le persone sbagliate, di sentirmi legata a chi non mi sente, di illudermi ancora una volta...ho bisogno di sentirmi libera di affidarmi a chi penso sia una bella persona come mi sento libera di affidarmi ai miei interessi...devo sentirmi sicura che entrambi non mi daluderanno...ma ancora non ci riesco!

mercoledì, gennaio 04, 2006

scompensi

Capire di non capirsi...sentirsi attratti da un'immaginaria calamita che ti rapisce verso luoghi e persone dalle quali non vorresti e non dovresti farti rapire...lasciare nel cassetto la razionalità proprio quando più ce ne sarebbe bisogno...trastullarsi nei propri errori, crogiolarsi nella pigrizia di non affrontare i problemi, quei problemi che prima o poi saliranno a galla per poi tornare giù negli abissi, trascinandoti con loro e facendoti provare in un primo momento quella maledetta sensazione di impotenza che poi piano piano, mano a mano che si scende, si trasforma in semplice paura del buio che circonda...semplice paura perchè così in basso la pressione ti opprime e non ti permette di respirare, facendo rallentare il battito cardiaco e facendo diminuire la capacità polmonare...una lenta perdita di sensi...e non sai come andrà a finire!!!
...mi chiamano Margot...

lunedì, gennaio 02, 2006

...benvenuto 2006...









Ecco quello che qualcuno potrebbe definire il solito, banale, scontato post da primi dell'anno...quelle classiche pagine da 'ricordi e buoni propositi'! No, non sarà così saranno semplici grazie a tutti coloro che mi hano tenuto compagnia quest'anno, a quelli che mi hanno fatto bene e male, ma che comunque mi hanno fatto crescere. Auguro a chi se lo merita un 2006 pieno di cose da vedere e da capire, di persone da conoscere, di mete da rggiungere, di curiosità da soddisfare, di limiti da superare!!!
BUON ANNO A VOI...

domenica, dicembre 04, 2005

Osservarmi

Capita, nelle giornate come questa, che mi venga una strana voglia di osservarmi da fuori! Una sensazione strana, quasi volessi captare qualcosa di me che dall'interno non riesco a percepire...lievi sfumature del mio corpo, del mio carattere e più in generale, del mio essere che non so di lasciar trasparire ma sulle quali potrei lavorare per essere una persona migliore!
Penso che per quanto certe persone cerchino di ascoltare suggerimenti e commenti altrui, non possano mai apportare determinate modifiche al proprio io...no queste modifiche possono venire solo da sé stessi dopo un'accurata osservazione della propria persona!
Buona Notte...magari in sogno riesco ad elevarmi ed osservarmi...

lunedì, novembre 21, 2005

...tutta questione di equilibri...

E TI VENGO A CERCARE

E ti vengo a cercare anche solo per vederti o parlare
perché ho bisogno della tua presenza per capire meglio la mia essenza.

Questo sentimento popolare
nasce da meccaniche divine
un rapimento mistico e sensuale mi imprigiona a te.
Dovrei cambiare l'oggetto dei miei desideri
non accontentarmi di piccole gioie quotidiane
fare come un eremita che rinuncia a sé.

E ti vengo a cercare con la scusa di doverti parlare
perché mi piace ciò che pensi e che dici perché in te vedo le mie radici.

Questo secolo oramai alla fine
saturo di parassiti senza dignità
mi spinge solo ad essere migliore con più volontà.
Emanciparmi dall'incubo delle passioni
cercare l'Uno al di sopra del Bene e del Male
essere un'immagine divina di questa realtà.

E ti vengo a cercare perché sto bene con te
perché ho bisogno della tua presenza.

[Franco Battiato]

pensieri liberi

Cosa può succerdere ad una persona quando il suo corpo inizia o non rispondere più ai comandi del suo cervello? e quando il cervello non risponde più ai comandi della sua coscienza? e qundo la coscienza inizia a perdere l'orientamento?
Sentirsi vicini a pochi e distanti a molti...rendersi conto che il tutto non pesa più di tanto...responsabilità da affrontare e poca voglia di farlo...crescere in fretta...trovarsi brusca o dolcissima a repentine fasi alterne...saper attendere quando attorno a te gli altri non ci riescono...non sapersi comportare sempre come si vorrebbe al momento giusto...capire chi vorresti ignorare...non comprendere chi vorresti capire...imparare che esistono anche le sconfitte...faticare ad accettarle...rivalutarsi...mettere da parte l'orgoglio...pensare ma non troppo che fa male...guardare il passato...piangere un po'ogni tanto...essere trasparenti anche quando non è il caso di esserlo...lasciare che il tempo passi cercando di tanto in tanto di riprendere le redini della vita...sorridere ai visi amici!!!

sabato, ottobre 29, 2005

stella...

Troppe le cose che non vuoi
ma quelle che non sai ti fanno più paura
guardi il mondo ma non è così che si cresce
...o forse si io non lo so
Ma tu non perderti mai
così per sempre sarai una stella che brilla
e io saprò dove sei!!!
Troppe le cose che non so
ma ti regalerò qualsiasi cosa bella
e sarà per te sempre così
adesso che sei qui vicino a me
...e tu non perderti mai
così per sempre sarai una stella che brilla
ed io saprò dove sei!!!

UN'ORA IN PIU'

Spogliati Guardami
Dimmi come mai e come fai a non pensare
Stringimi Accarezzami
Posa le tue mani su di me so riconoscerle

E dammi solo un'ora un'ora in più
Come quando c'eri solo tu

Tu che sei sempre stata mia un'idea che non va via
E respirare il tuo profumo amaro come noi
Amore che non sai me lo regalerai un'ultima volta...prima che svanisca

Fermati Baciami
Dimmi dove sei e se ce la fai vuota il tuo cuore
Gli occhi tuoi parlano e dicono anche quallo che non vuoi
Se devi andare vai

Era solo un'ora un'ora in più
Come quando c'eri solo tu

Tu che sei sempre stata mia un'idea che non va via
E respirare il tuo profumo amaro come noi
Amore che non sai me lo regalerai un'ultima volta...prima che svanisca

Spegnerò la luce e sarò capace di inventarmi un'altra verità
Una nuova vita che questa è già finita
Ma dammi solo un' ora in più
solo un'ora in più
solo un'ora inpiù

venerdì, ottobre 21, 2005

oggi...

Oggi il mio umore è un po' come questa giornata di pieno ottobre...abbastanza grigia ma non piovosa, senza vento, anzi, fin troppo statica...una di quelle giornate senza violenti temporali, ma dove l'umidità ti entra nelle ossa e non ti fa stare troppo bene...una di quelle giornate che mangi schifezze fino a star male, fino a farti venire la nausea!
Ho appena passato un pomeriggio con Giulia che è un po' giù...spero le passi in fretta, non voglio vederla così. Subito dopo essere uscita dal lavoro sono passata da Detour...c'erano tutti ma io mi sentivo un po'in più e non so spiegarmi di preciso il perchè, so solo che me ne sono andata praticamente subito! Domenica dovrei andare in Senales con Giorgia; Luca dice che è meglio aspettare le previsioni...e in effetti ha ragione...ma io voglio surfare, voglio diventare bravissima, voglio piegare queste maledette gambe, voglio riuscire ad andare in fakie anche in flat, voglio chiudere 360 a S.Pellegrino, voglio essere fiera di me, senza bisogno di conferme da perte di nessuno!
Oggi è una giornata un po'così perchè mi da fastidio far star male la gente senza saperlo e mi da fastidio non trovare il tempo per sistemare le cose...ma sono sicura che tutto si sistemerà al più presto...
Non so di preciso cosa voglio e le uniche cose che sono sicure di volere so di non poterle avere...che fare?

lunedì, ottobre 17, 2005

...neve...

eccoci...si ritorna sulle piste...più cocciuti e più vogliosi che mai!
la sveglia biologica ti fa aprire gli occhi un'ora prima del dovuto, ma per una volta il primo pensiero che balena nella mente non è "oddio...fa che non sia vero" bensì "finalmente"!
Il tempo necessario per prepararsi è pari a quello solitamente impiegato per lavarsi la faccia e poi...via...si parte carichi come raramente accade, lasciando che l'adrenalina scorra...come un bambino che sale per la prima volta su di una giostra.
Giornata di splendido sole, di splendida neve e di splendida compagia in quel della Val Senales...le condizioni migliori per dare il via ad una stagione che dovrà essere indimenticabile per risultati, intensità e numero di presenze...le condizioni migliori per riuscire ad affrontare una settimana!
E ricominciano le settimane in funzione della domenica...le giornate passate facendo il conto alla rovescia: giovedì...venerdì...sabato e poi...eccola...la tanto attesa domenica...il miraggio di 6 giorni.
Forse qualcuno mi darà della pazza...esaltata...esagerata...fate un po' come credete...poco mi importa...quello che voglio è poter vivere quest'anno al massimo e per come stanno andando le cose direi che tutto sta andando nel verso giusto: ho un impegno da mentenere, ho dei diversivi spettacolari, ho discipline da rispettare, ma soprattutto ho passioni da coltivare...e tanta forza! Grazie a tutti coloro che mi vedono in questo periodo...perchè con i loro sguardi diventano testimoni di quello che sto facendo...perchè stanno conrtibuendo a farmi vivere uno dei periodi più strani e più belli della mia vita...perchè mi stanno permettendo di essere semplicemente quella che sono.Non mi piace fare nomi, ma penso che questi siano d'obbligo (sperando di non dimenticare nessuno perchè sarebbe una grave mancanza):
Grazie a mamma e papà perchè in me hanno fiducia, perchè sanno consigliarmi,ascoltarmi e riprendermi;
[da qui in ordine alfabetico per non far torto a nessuno]
Grazie all'Artsstudio e a tutti i suoi insegnanti-coreografi perchè mi stanno facendo diventare ciò che nessuno credeva io potessi diventare...una ballerina;
Grazie al CAG...Andrea, Annachiara, Marina, Paola, Roberto perchè anche se riesco a passare poco sempre ci siete stati e sempre ci sarete;
Grazie a Daniel perchè tutte le cose che capisce quasi mi fanno paura...e non serve dire altro (sto ascoltando il fantastico cd);
Grazie al Detour Staff perchè parte del mio stipendio viene anche dalle loro colazioni (e molto probabilente tra poco molte delle loro colazioni...dei loro prenzi...delle loro cene verranno dal mio stipendio...ma va beh...)...eheheh...no...grazie per la compagnia, l'ospitalità, le opportunità offerte, le ciacolate, i giri in negozio, le montagne, lo snow, i sorrisi, la carica, la passione, le battute: grazie ad Andrea, Anto, Luca...e tante grazie a Stefania...perchè ultimamente sembra quasi che un po' a me ci tenga...perchè spero di non sbagliarmi interpretando alcune delle cose che non dice...perchè è una delle poche(6)persone della quale mi interessa l'opinione e non so spiegarmi il perchè...perchè mi dice quello che sbaglio con lo snow...perchè mi insegnerà ad andare con quella cosa rigida e sottile che alcuni chiamano tavola esattamente come chiamano tavola quella da free style...perchè mi insulta quando non piego le gambe, quando giro le spalle, quando mi ostino a scendere sempre e solo nel modo a me più congeniale;
Grazie a Federico perchè è sempre il mio ometto, la mia prova che l'amicizia tra uomo e donna esiste, la mia assenza di freni psicofisici;
Grazie a Giulia perchè...anche se i nostri orari non sono assolutamente compatibili rimangono comunque i 13 anni e 2 mesi passati assieme a far garanzia di tutto;
Grazie a Guido perchè mi ha fatto iniziare la stagione il 16 ottobre, perchè quando si fa del male si preoccupa perchè io sono costretta a fermarmi invece di surfare...e perchè...l'equilibrio sta nel centro...eeeeeh?!?! o nooooo?!?!
Grazie a Jo(rgia) perchè è la mia cicciona preferita...nonchè mia futura moglie ("Jo...ma se tu sei la moglie chi è il marito...???")...e...tralasciando le stronzate...perchè mi dice ciò che pensa anche se sa che non mi piacerà sentirmelo dire, perchè anche se non ci sentiamo sappiamo che ci siamo, perchè saper conciliare la marea di boiate che diciamo con i discorsi profondissimi che facciamo non è da tutti.


Se mi viene in mente altro vi faccio sapere...

martedì, ottobre 11, 2005

brividi



Questa è una di quelle giornate ricche di delusioni me che quasi sempre vengono ricompensate con quelche bel momento...è un periodo molto particolare...che stimola e impaurisce, che dà mille spinte in avanti,...che ti fa sentire una grande con la voglia di restare un po'bambina...perchè crescere...si sa...fa sempre un po'paura! Questo è un periodo di tutti e nessuno, dove ti rendi conto che il detto 'tutti sono utili ma nessuno è indispensabile' può sembrere crudele, ma è l'unica cosa da comprendere per vivere!
Questa è una giornata di emozioni forti, in cui speri che chi ti dimostra amore ti ami davvero e chi ti dimostra odio ti odi davvero perchè è questo il giusto equilibrio...perchè è così che deve essere!
Brividi salgono e scendono dalla mia schiena...quasi giocassero a rincorrersi e ancora non capisco se il tutto è causato dalle belle parole della bella persona che'vado cercando', dai silenzi agghiaccianti di altri, dal primo freddo o dalle poche calorie in corpo, ma mi piace...un brivido può ricordare mille cose...dalla più dolce alla più spaventosa...dalla più materiale alla più sognata...dalla più banale alla più eccitante e forse, quelli che sento adesso altro non sono che un insieme di tutte queste sensazioni...sarebbe stupido e riduttivo voler individuare un unico responsabile!
Buona serata bel mondo vario...buona serata a chi ha voglia di ascoltare...buona serata a chi ha voglia di ammettere...buona serata a chi sa essere coerente...buone serata anche a chi nn sa fare nulla di tutto ciò...perchè nel bene o nel male saprà dare qualche brivido...

martedì, agosto 16, 2005

ESTATE

in bilicotra santi e falsi dei
sorretto da un’insensata voglia di equilibrio
e resto qui sul filo di un rasoio
ad asciugar parole che oggi ho steso e mai dirò
non senti che tremo
mentre canto nascondo questa stupida allegria
quando mi guardi
non senti che tremo mentre canto
è il segnodi un’estate che vorrei potesse non finire mai

in bilico tra tutti i miei vorrei
non sento più quell’insensata voglia di equilibrio
che mi lascia qui sul filo di un rasoio
a disegnar capriole che a mezz’aria mai farò
non senti che tremo mentre canto
nascondo questa stupida allegria
quando mi guardi
non senti che tremo mentre canto
è il segnodi un’estate che vorrei potesse non finire mai

in bilicotra santi che non pagano
e tanto il tempo passa e passerai
come in bilico sai tu
e intantoil tempo passa e tu non passi mai
non senti chetremo mentre canto
nascondo questa stupida allegria
quando mi guardi
non senti che tremo mentre canto
è il segnodi un’estate che vorrei potesse non finire mai

[Negramaro]

giovedì, agosto 04, 2005

A volte ti chiedi...

A volte ti chiedi a cosa serva cercare di essere sempre sé stessi se le persone che più credevi vicine non si rendono conto di certi sforzi...poi, un giorno qualsiasi trovi una persona qualsiasi, che non hai mai visto ma che sembra rendersi conto di alcune necessità (che molto probabilmente sono anche le sue), una persona che stravolge tutti gli schemi e le poche convinzioni raccimolate in 20 anni...e ti senti strana, non sai cosa vuoi, non sai come impostare certe cose che molto probabilmente non vanno impostate ma vissute!
A volte ti chiedi se la vita sarà sempre così...ricca di incomprensioni e perdite compensate da fortuiti incontri e grandi ricchezze...zeppa di schemi stravolti e di necessità di adattarsi...e la paura di non stare al passo cede a mano a mano la strada alla voglia di scoprire quanta originalità ha il mondo!

lunedì, luglio 11, 2005

IMPARI...

Dopo un po' impari la sottile differenza
tra tenere una mano
e incatenare un'anima.
E impari che l'amore
non è appoggiarsi a qualcuno
e la compagnia non è sicurezza.
E inizi ad imparare che i baci
non sono contratti e i doni
non sono promesse.
E incominci ad accettare le tue sconfitte
a testa alta e con gli occhi aperti
con la grazia di un adulto
non con il dolore di un bimbo.
E impari a costruire tutte le strade oggi
perché il terreno di domani è troppo incerto
per fare piani.
Dopo un po' impari che anche il sole scotta
se ne prendi troppo.
Perciò pianti il tuo giardino
e decori la tua anima
invece di aspettare che qualcuno ti porti i fiori.

sabato, luglio 09, 2005

...libera...e speriamo matura...

Beh...devo ancora rendermene bene conto, o meglio, assolutamente non me ne sono ancora resa conto, eppure qualcosa mi dice che è veramente finita! Ebbene si...fatta anche la maturità...si si...fatto proprio tutto: prima prova (22/06/2005), seconda prova (23/06/2005), terza prova (27/06/2005) e orale (08/07/2005)!
Primo pensiero appena uscita dall'orale? Detta schietta e senza censure? "scuola del cazzo...non ho più niente da darti"...(l'avete chiesta voi senza censure)...seconda azione? Ho abbracciato Giulia e poi Daniel...dimostrazione che questo è stato un anno diverso, un anno particolare, carico di problemi, di crescita, di ripensamenti, di obiettivi raggiunti!
No, non me ne rendo conto e per il momento sto solo bene, mi sento tranquilla anche se impaurita per quello che sarà, ma per il momento c'è un po' di tempo e poi ci penserò...per ora mi godo il mio momento di gloria, la mia estate e quando capirò veramente cosa significa tutto queto lo farò sapere!
Un discorso del tipo "si chiude un capitolo importante della mia vita" sembra scontato e retorico, me ne rendo conto, ma cosa si può dire quando l'unica vita che conosci finisce?
Non so perchè, ma in questo momento non ho bisogno di grandi filosofie...ho bisogno di semplicità, forse di un po' di banalità...per mettermi tranquilla, per capire e per non montarmi la testa, come spesso fanno i neodiplomati (soprattutto liceali...figuriamoci dopo aver fatto il tecnologico)!
Non so chi vorrei vicino. Tanti hanno preparato esami e feste con gli amici di sempre, io non ho avuto questa opportunità, ma non mi pesa in meniera eccessiva, no, l'ho presa come una delle tante cose da fare con le mie forze e 60-70-80-90-100 non importa...sono sana, mi hanno dato fiducia in tanti, sono arrivata in fondo...era questo quello che speravo!
Ho trascritto 'notte prima degli esami' (canzone consignliata...grazie) e penso che anche se ormai è passata anche la 'notte dopo gli esami' sia una canzone che mi rispecchia in parecchi punti (soprattutto quando dice: "la matematica non sarà mai il mio mestiere")...perciò eccola!
Per quanto riguarda i ringraziamenti particolari...non saprei...forse avrei troppe persone da nominare e rischio di dimenticarmi qualcuno...e non sarebbe carino, oltretutto diventerei banale e ripetitiva, invece che un blog diventerebbe un'c'è posta per te'dei poveri. Allora faccio così...vado per categorie...perciò ringrazio: tutti quelli che in un modo o nell'altro mi hanno fatto distrarre in questi ultimi mesi; tutti quelli che mi hanno costretta ad uscire di casa quando da finta secchiona mi sono segregata; tuttE quelle che 'rubavano' tempo al mio studio per conoscere gli affari miei, per poi mettersi a discutere sulle loro esperienze passate; tutti quelli che, pur non viziandomi con facili regali, mi hanno fatto capire quanto posso valere e che hanno saputo subirsi e scherzare sulle mie crisi; tutti quelli che mi hanno fatto ballare per 4 volte alla settimana in palestra, 2 in tearto e 1 per locali; tutti quelli che mi hanno sopportata in casa; tutti quelli che hanno accettato la mia assenza senza fiatare; tutti quelli che mi hanno telefonato anche solo per chiedermi dei piaceri; tutti quelli che mi hanno fatto capire che anche senza di loro riesco a vivere bene...in un modo o nell'altro ogniuno si prenda la parte che gli spetta e un bacio...senza false modestie!
Addio liceo, ciao a voi!

NOTTE PRIMA DEGLI ESAMI

Io mi ricordo 4 ragazzi con la chitarra e un pianoforte sulla spalla
come i tini di Roma la vita non li spezza...questa notte e' ancora nostra!
Ma come fanno le segretarie con gli occhiali a farsi sposare dagli avvocati?
Le bombe delle 6 non fanno male è solo il giorno che muore!

Gli esami sono vicini e tu sei troppo lontana dalla mia stanza
tuo padre sembra Dante e tuo fratello Ariosto
stasera al solito posto!!!
La luna sembra strana...sarà che non ti vedo da una settimana
maturità ti avessi preso prima
le mie mani sul tuo seno...è fitto il tuo mistero
e il tuo peccato originale come i tuoi calzoni americani...
non fermare ti prego le mie mani
sulle tue coscie tese chiuse come le chiese quando ti vuoi confessare

Notte prima degli esami...notte di polizia
certo qualcuno te lo sei portato via!
Notte di mamma e di papà col biberon in mano...notte di nonne alla finestra
ma questa notte è ancora nostra!
Notte di giovani attori, di pizze fredde e di calzoni
notte di sogni di coppe di campioni!
Notte di lacrime e preghiere
la matematica non sarà mai il mio mestiere
e gli aerei volano in alto tra New York e Mosca
ma questa notte è ancora nostra!
Claudia non tremare...non ti posso far male se l'amore è amore
Si accendono le luci qui sul palco
ma quanti amici attorno che viene voglia di cantare
forse cambiati...certo un po' diversi
ma con la voglia ancora di cambiare!
se l'amore è amore...
[Antonello Venditti]

giovedì, giugno 30, 2005

Questa è una sera strana...

Questa è una sera strana...il tempo è cambiato improvvisamente e la temperatura si è abbassata, si sta meglio direi, ma mentre tutto ciò accadeva sentivo mia mamma dire "questi cambiamenti improvvisi dovrebbero venire più spesso...ma non solo in natura...dovrebbe succedere così per tutto"...e mi sono chiesta cosa ne pensavo a proposito! Non so ancora rispondermi; in realtà più di una volta mi sono chiusa in me stessa pensando 'vorrei che in un minuto tutto questo finisse, vorrei riaprire gli occhi e scoprire che tutto quello che era non è più, vorrei vedere solo il sole'...poi mi chiedo come reagirei se, come nei film, tutto ciò accadesse veramente...forse per certi versi sarei felice, ma quante cose mi mancherebbero? Non so...se c'è una cosa positiva di questi esami è che, dopo il panico iniziale, sto imparando a prendere certe cose come vengono, aspettando che il momento per agire arrivi, rischiando anche un po', faticando ma non per ciò per cui avrei faticato fino a poco tempo fa! Sto ricostruendo una scala di valori; non dico che sia meglio di quella di prima, ma è quella che sento e non quella che ti impongono fin da quando si è piccoli e ciò mi rende fiera perchè è un altro po'di me che viene fuori.
Questa è una sera strana...il vento soffia forte e la pioggia sul tetto della mansarda non mi fa sentire la musica (tenuta bassa altrimenti i miei mi uccidono)...serata di cambiamenti...e domani...domani sarà una giornata interessante: esce l'esito del bando per il Centro ed escono i tabelloni con i risultati degli scritti...non so per cosa essere più agitata, ma penso proprio per il bando. Non che gli esami non mi interessino, ma li sto prendendo diversamente da come pensavo, li sto vivendo come una cosa da fare per chiudere definitivamente un ciclo che non è andato come speravo, come un ostacolo prettamente burocratico che non influenzerà minimamente la mia vita. Non so, forse un giorno me ne pentirò...o forse sarà il consiglio che darò ad amici e parenti in eterno...chi può dirlo? Intanto aspettiamo gli esiti di domani...buon temporale a tutti!!!

venerdì, giugno 24, 2005

-2...evvai!

sarò breve...sarò veramente breve anche perchè devo studiare per la 3 prova di lunedì...fatto italiano...fatta mate(oddio...fatta...che parolona!) e si sta già meglio!Già con un piede fuori!Sono meno tesa rispetto a qualche giorno fa...fanno bene gli esami (oddio, non prendetemi alla lettera), penso che tra 15 giorni sarò diplomata a mi sento felice e senza false modestie...anche un po' più grande.
In questo periodo sto conoscendo meglio un po' di gente e devo essere sincera...sto bene! La tensione c'è...è ovvio, ma sento di star meglio con me e con gli altri ed era da tanto che non ci riuscivo!
Forse questi esami ci volevano...
Mi dispiace non poter essere presente al SAVART2 in fin dei conti, forse con un po' di presunzione, mi sento parte di quel centro e della nascita del progetto...l'anno scorso ci siamo divertiti, ma abbiamo anche lavorato come dannati...e come esperienza è servita...sotto molti punti di vista(so già che qualcuno starà ghignando)! Una di queste sere vado a fare un salto da ospite, sarà strano, ma non avevo voglia di impegnarmi in altri lavori in questo periodo, ho già abbastanza scadenze da rispettare! Per questo mi sento di dover chiedere scusa a tutti gli educatori/animatori(devo ancora capire come chiamarvi)...e mi sento anche di doverli ringraziare, ognuno per un motivo diverso, perchè durante tutto questo lungo anno si sono fatti spazio nel mio cuore e nella mia mente (e sapete che odio le frasi di circostanza...)! Un bacio immenso e un forte abbraccio ad (in ordine alfabetico per non fare torto a nessuno...sperando di ricordarsi bene l'alfabeto) ANDREA, ANNACHIARA, FABIO, MARINA, PAOLA e ROBERTO che hanno saputo ascoltarmi durante le mie crisi, durante i miei attacchi di logorrea e di grafomania, che hanno saputo stuzzicarmi al momento giusto, che hanno saputo mettermi davanti agli occhi la realtà così come stava, che hanno saputo consigliarmi, che hanno saputo prendermi in giro, che hanno saputo farmi distrarre, che hanno saputo farmi sentire importante...un GRAZIE va anche all'egregio DOTT. STEFANO CASTELLANI che ha trovato il tempo di ascoltarmi/ascoltarci quando ce n'era bisogno e che ha tenuto conto del nostro punto di vista in molte occasioni...ringrazierei anche l'assessore alle politiche giovanili GIANCARLO MONTAGNOLI per la disponibilità e l'impegno nei nostri confronti, ma non so quando leggerà il mio blog(per quanto...)...
Insomma una bella fetta della mia vita e della mia maturazione (si spera)...ve la dedico...e mi scuso se a volte sono stata eccessiva sotto qualche punto di vista! Nella sentita attesa di sapere i risultati del bando vi saluto e...nel caso qualcuno di voi girasse ancore per il CAG...non montatevi la testa...ricordatevi che lo spazio è dei GIOVANI (eheheh...troppa bontà nuoce)!
Bene, come al solito quando scrivo non riesco ad essere breve. Spero di aver detto tutto! Per quanto riguarda i miei esami...si vedrà, per ora mi trovo ad aver finito 2 prove senza essermene resa conto!bacio

sabato, giugno 18, 2005

..allenamento...

Penso si possa tranquillamente definire 'terrore' o qualcosa di simile...si, quella cosa che ti impedisce di usare il cervello nei momenti in cui più servirebbe!
Bisogna crescere e affrontare il tutto...e come insegna Kierkegaard anche le non-scelte sono scelte a tutti gli effetti: studiare, non studiare! Sappiamo verso cosa andiamo...il problema è che non so di preciso cosa mi fa più paura! Più che arrivata ad un bivio mi sembra di essere trasportata da un fiume in piena...dovrei riuscire a driblare gli scogli...sono abbastanza brava a nuotare...sono i lunghi tratti che mi fregano. Maledetta resistenza; non sono mai stata portata: potente all'inizio, ma mi sfianco in fretta. Basta poco per farmi recuperare...ma se non mi è concesso nemmeno quel poco la mia gara fa fatica a procedere! E' tutta questione di allenamento, lo so, ma pur essendo sportiva fondamentalmente sono una pigra e mi alleno solo sulle cose che mi riescono facili!
Ho sempre cercato di fregare e sono sempre rimasta fregata...come da piccola, quando mi dicevano di fare addominali e piegamenti e io facevo il doppio degli addominali per non fare i piegamenti e poi non mi tiravo su dalle parallele...eheheh...che furba...e a 19 anni devo ancora capire molte cose, o meglio...spero ancora di poter fare solo...addominali...e continuo a tralasciare le cose di cui avrei più bisogno: lunghi tratti katia...resistenza!

Giovedì sono andata a studiare in biblioteca e durante la pausa pranzo ho fatto un giro in centro per cercare di riattivare i sensi: l'olfatto funziona...c'era un profumo d'incenso che con lo scenario di via Mazzini non centrava assolutamente nulla, ma mi piaceva...un qualcosa di insolitamente anomalo per la mia piatta città!
Anche l'udito funziona...mi sono resa conto che in questo periodo non siamo che dei turisti nella nostra città. Direi che la percentuale di veronesi è pressochè irrilevante in centro...curiosa come cosa! Direi che l'insieme di particolari inconsueti a confronto di quello che siamo abituati a vedere e sentire è sempre straordinariamente stimolante.
Ho camminato per quasi un'ora per le vie di Verona...ero curiosa e quando vedevo i plotoni di turisti puntare il naso verso l'alto mi fermavo e li imitavo...wow...quante belle cose che ci sono in alto: palazzi, loggette, affreschi, terrazze, mille cose alle quali non avevo mai fatto caso! Sono sempre più dell'idea che da turista Verona deve essere proprio una bella città!
Avanzavo mangiando ciliege (quelle buonissime che la mia mamma ha raccolto dagli alberi di Negrar domenica) mentre tutti gli altri veronesi mangiavano gelato.
Avanzavo lenta mentre tutti gli altri veronesi passavano veloci.
Avanzavo osservando mentre tutti gli altri veronesi tenevano la testa bassa.
Avanzavo in silenzio mentre tutti gli altri veronesi parlavano...forse ero io che stonavo...e forse è per questo che mi sono sentita meglio.

E' domenica da 33 minuti tra 72 ore starò tremando pensando: "oddio domani mattina inizio gli esami"...e tra 96...starò tremando ancora di più pensando: "oddio domani ho 2 prova e non so fare nulla"...non so come andranno questi esami, molto probabilmente peggio di come mi immaginavo quando prendevo in giro mia cugina perchè aveva i voti più bassi di me(benedetta sia lei per tutte le volte che mi ha sopportata...grazie Sele...le NOSTRE vacanze si avvicinano!!!), un paio di cose sono certe: 1-tra massimo21 giorni sarò diplomata e più serena; 2-il fantastico piano di Ludovico Einaudi mi terrà parecchia compagnia in questo periodo (grazie Teo per avermi aperto nuove strade musicali).
Ora vado...qualcuno mi sa dire perchè quando è ora di dormire l'ansia sale e non ti molla più?

QUALCHE VOLTA

Qualche volta rimango sveglia e c'è la notte che mi porta con sé.
Qualche volta mi viene voglia di fare un giro senza un perché.
Qualche volta penso e ripenso a cosa in fondo ho sbagliato con te.
Qualche volta mi prende così...ma no...

Qualche volta cammino per strada e cerco un posto tutto per me.
Qualche volta in certi locali mi perdo dentro il fumo che c'é.
Qualche volta mi metto a pensare in fondo alla notte o al bicchiere che c'è.
Qualche volta mi prende così...ma no...solo qualche volta però.

E mi libero di tutto, qualche volta sì,
lascio perdere i pensieri, faccio così.
E volare leggeri come nuvole lassù.
Qualche volta io mi sento così.
Qualche volta sì! Qualche volta sì!

Qualche volta chiamo un'amica per bere qualcosa e lei non può mai.
Qualche volta mi sento da sola e mi sembra di averti vicino a me.
Qualche volta ho un po' di paura che passa soltanto se non ci penso più.
Qualche volta mi prende così...ma no...solo qualche volta però.

E mi libero di tutto, qualche volta sì,
lascio perdere i pensieri, faccio così.
E volare leggeri come le nuvole lassù.
Qualche volta io mi sento così.
Qualche volta sì! Qualche volta sì!

[ Dolcenera]

mercoledì, giugno 15, 2005

Alla fine di un percorso...

E sono qui...alla fine di quest'ultimo anno di liceo scientifico tecnologico (macchimmelhaffattoffà)...o meglio...
E sono qui...a una settimana esatta dall'inizio degli esami...dell'ESAME FINALE, che detto così fa ancora più paura di quanta non ne faccia la sola idea!
Momenti di panico totale alternati ad euforia...o forse solo risate isteriche...non so...ma quello che conta è che siamo tutti agli stessi livelli e si sa: mal comune mezzo gaudio! Mi rasserena l'idea che tanti ci sono passati prima di me e tutti sono sopravvissuti (anche se qui si potrebbe aprire un'inchiesta su quanti sono rimasti perennemente lesi da questa esperienza) e che, in fin dei conti, tutti sono convinti che per me fuori di qui sarà meglio!
Non so di preciso chi leggerà ancora questo blog visto che è circa da febbraio che non scrivo nulla, ma forse fa semplicemente bene a me; come sempre trovo conforto nello scrivere, una valvola di sfogo, un modo per fissare certe immagini...immagini che viste a distanza possono sembrare banali, sciocche ma che servono per evidenziare i cambiamenti, il percorso compiuto...e spesso è incoraggiante!
Ho iniziato a scrivere in prima liceo...scrivevo di davide, di stefania, del coretto, della mia chitarra e quasi mi sembrava che tutto il mio mondo fosse lì. Pianti per lasciarlo per poi capire ch
e era la cosa migliore che io potessi fare! Quaderni e quaderni scritti e poi buttati via. Qualcuno, ora non ricordo chi, mi ha detto che un giorno me ne sarei pentita; non lo so, forse è vero, ma ormai era una storia trita e ritrita...e sembra impossibile che siano passati solo (o già) 5 anni! Quante cose sono cambiate: ho finito la scuola, ho smesso di suonare (anche se un po' la chitarra mi manca), ho vissuto 3 anni e forse anche di più con una persona fantastica vicino...una persona che mi ha cambiata, che mi ha insegnato molte cose, che mi ha voluto bene e alla quale ho voluto bene, che mi ha sopportata con i miei alti e bassi, le mie lune da bambina viziata...si...tutti avranno capito di chi sto parlando: il teo...una delle poche persone che mi mancheranno di quella scuola, una delle poche esperienze che mi dispiace lasciare di quella scuola.
E poi...e poi la 4...l'anno delle svolte: dopo 12 anni basta ginnastica...si va con la pallanuoto, dopo 11 anni basta con la solita gente...si conosce gente nuova (volete l'elenco??? effettivamente ve lo devo: jo, novi, silvia, ale, vale, tati, edo, marco, lava, zando, werz, tano, marisa...nando)dopo 3 anni basta col teo...o forse no (ma questa è un'altra storia)! Un anno difficile, pieno di sfide da affrontare senza l'appoggio di nessuno, una serie di decisioni prese andando contro a tutto quello che gli altri mi dicevano!
Arrivata in quinta...finita la quinta...e ancora non mi sembra vero! E tra meno di un mese potrò dire anch'io:"quando ho fatto la maturità io..."...mi suona un po' da nonna, ma va bene così.
Con la paura di non farcela come vorrei, con la paura di vivere lontano da casa, con la voglia di vedere il mondo, con la voglia di provare e provarmi, con la voglia di stancarmi per potermi riposare, con la voglia di conoscere, con la voglia di abbracciare, con la voglia di servire, con la voglia di essere me stessa...che forse ne vale la pena!!!
In bocca al lupo a me (...crepi)...e continuo a scrivere!

martedì, febbraio 08, 2005

UN ALTRO GIORNO

E' un altro giorno che rincorre un altro sogno che va
E' un altro giorno che trascorre in piena normalità
E' tutto qua, tutto nella mia penna, la mia realtà
Sarà eterna perchè ho sempre creduto nell'aldilà
Chi lo sa quello che poi domani succederà
Tengo srette tra le mani tutte le mie verità
Non mi importa se non sono come la comunità
Sono fuori da ogni schema, dalla regolarità
Ho sempre avuto un modo strano di vivere la mia età
di vedere la vita e del senso della responsabilità
chi sa come me di cosa sto parlando
di come forse dovresti essere ma non puoi farlo
quello che hai, prima o poi, dovrai dimostrarlo
Non muore mai ciò che sei, non dimenticarlo...
Parlo perchè questo è il modo migliore
di usare le parole e giocare con la nostra immaginazione

rit.: questa va a ogni generazione da nazione a nazione
senza limitazione, guarda nel cielo la nostra costellazione
tutti con la stessa destinazione (hip hop!)

E' un altro giorno che trasforma e tutto intorno cambia forma
E' un altro luogo, è un altro modo, è un'altra chance che non ritorna
e non mi chiedo se bisogna o meno aver buona memoria
so soltanto che i ricordi a volte fanno mancar l'aria s
ono io che costruisco ogni minuto la mia storia
almeno fino a stasera perchè domani è un altro giornoe si riparte daccapo,
tutto si azzerasembra la stessa cosa ma è diversa da com'era
io sono uno di quelli che in fondo ancora ci spera
che se in un sogno credi tanto prima o poi si avvera
lascio che succeda, lascio che ogni cosa intorno accada
mentre vado avanti sempre dritto per la mia strada
"non mi guardo indietro" mi dicoma poco dopo neanche un metro
mi volto e un ricordo mi ha già assalito
domani è un altro giorno e sarà il mio preferito
domani è un altro giorno nel mondo che ho costruito!

rit.: questa va a ogni generazione da nazione a nazione
senza limitazione, guarda nel cielo la nostra costellazione
tutti con la stessa destinazione (hip hop!)

E' un altro sogno è un altro giorno di normale realtà
chissà quanto durerà non tutta l'eternitàquesto tempo, che ci spazza via come il vento
la vita è qui ora adesso in questo momento e non mento
perchè metto tutto il sentimento che ho dentro
prendo esempio da quello che vivo e che sento
ora più che mai sono attento da me si vede in modo splendido l'alba e il tramonto
ora più che mai ho bisogno di un sogno
credere che tutto sia possibile al mondo ma credo che non basti credere
che spesso, a volte per cambiare le cose bisogna andare fino in fondo
guarda laggiù, che cosa vedi
è un altro giorno che ci sorride perchè siamo vivi
ora ci credi tieni il passo e non cedi perchè alla fine ogni cosa sei tu che la decidi!

rit.: questa va a ogni generazione da nazione a nazione
senza limitazione, guarda nel cielo la nostra costellazione
tutti con la stessa destinazione (hip hop!)


[Nesli]

mercoledì, febbraio 02, 2005

a volte ritornano

dopo secoli che non scrivo...eccomi qua!
Ho fatto un periodo in cui non avevo tempo, un periodo dove non avevo nulla da dire e...(che vergogna) un periodo in cui non mi ricordavo più la mia psw! Capita anche questo! Ora tutto sembra tornato alla normalità!
Domani ho i provinciali di snowboard, speriamo vadano bene...quest'anno mi piglia male sta storia della montagna e pensare che adesso per 2 settimane non posso andare su mi vien da morire!!!
Bene signori e signore...questa era solo una piccola premessa come ripresa dell'attività, ma quello che più importe oggi è...AUGURI AL MIO TAPPO...[buon compleanno campionessa].

sabato, gennaio 08, 2005

E' NECESSARIO

Io so che non è facile
riuscire a proiettarsi nel futuro
immaginando come sarà
la vita andando avanti;
le scelte che farò
saranno sempre più importanti
dei dubbi che ho
che oggi sono ancora tanti.

E’ necessario che io sia coerente con me stesso
per dare il peso giusto e un senso a tutto il resto
ed è importante che non faccia cose in cui non credo
per non confondermi e dover tornare indietro...
e’ necessario, è necessario...

Oggi è un nuovo giorno
e se vorrò potrò passarlo meglio,
guardando verso il sole
cercando il tuo sorriso al mio risveglio;
non so cosa farò
non mi farò troppe domande,
so solo che vivrò
e questo forse è più importante...
[Tiromancino]

Quest'anno

quest'anno è iniziato in modo abbastanza anonimo...non è successo nulla di particolare, ma sembra sia iniziata una gran stagione da rider e potrebbe essere un bene!
Non ci sono grandi cose da dire, forse l'unica cosa importante è che questo 2005 è iniziato come anno riflessivo...se sia un bene o un male non lo so, so solo che forse mi aiuterà!

domenica, gennaio 02, 2005

...ecco il 2005...

...e forse è ancora prestino per dire come sarà!
E' iniziato con tante persone care accanto e questo mi sembra un bel segno, sono riuscita a trattenermi dall'irresistibile voglia di telefonare a certa gente...e penso che anche questo sia un buon segno e sono riuscita a non uccidermi...ottimo segno! (hehehe)
Quest'anno ho ascoltato il giro di buoni propositi, ma non ne ho fatti...no, nemmeno mezzo non so ancora se per paura o se perchè quest'anno più che buoni propositi da mantenere ho ostacoli da superare e traguardi da raggiungere, comunque sia sono felice della mia scelta!
2005...sarà un anno di cambiamenti radicali per me, ho mille idee e anche se il tutto mi fa un po' paura spero di riuscire ad arivarne in fondo tirando fuori...le palle! Questa volta mi sento di dire che forse potrebbe cambiare veramente qualcosa e non parlo della stupida idea del tipo:"cambio città e e me ne vado dai problemi"...no...sono convinta che i problemi mi rincorrerrebbero, spero invece di risolverli e di proseguire più tranquilla! Ora dovrei fare una scaletta delle priorità della mia vita, o forse no; ho ancora qualche giorno di vacanza per riflettere...ci risentiamo!!! [verde speranza]

giovedì, dicembre 30, 2004

...e il 2004 se ne va

Rieccomi qui...tra meno di 48 ore il 2004 sarà finito, ma non saranno finite tuttle cose che ho vissuto! Non so se dire 'per fortuna' o 'purtroppo'! Il problema è che vorrei che certe cose se ne andassero assieme al vecchio anno, ma allo stesso momento ho una folle paura di perderle...e allora? E allora si vedrà, tanto non posso decidere io cosa fare, sono sensazioni che si attenuano da sole. -->E' una cosa che mi sono sempre chiesta e alla quale non ho mai trovato risposta:partendo dal presupposto che le idee sono mie, le passioni sono mie, i problemi sono miei e la testa è mia...perchè non riesco a mettere a fuoco un problema ed eliminarlo? Manca un tastino piccolo piccolo, nascosto da qualche parte con scritto RESET.
Forse sabbe troppo semplice, forse è un po'da immaturi, ma per certi problemi è l'unico modo per non massacrarsi il fegato!
Beh, basta...oggi su verona splende il sole(strano ma vero)...finalmente, magari mi aiuta a tirarmi un po' su di morale!
Non so se domani riuscirò a scrivere, nel caso non ci riuscissi...
BUON ANNO A TUTTI...E TANTA FELICITA'!

lunedì, dicembre 27, 2004

vacanze piovose

...ora...io non voglio che il blog diventi uno sfogo per le depressioni di una mente turbata come la mia...ma se durante l'anno non posso uscire perchè devo studiare e durante le vacanze non posso uscire perchè continua a piovere inizio a schizzare!
Voglio uscire, fare scorta di ossigeno, di tutto l'ossigeno che mi servirà per arrivare a luglio senza fare un ictus; voglio andare in montagna, surfare, prendere il sole...ma sembra che qualcuno ce l'abbia con me!
Già Verona mi deprime (chi mi conosce sa cosa penso della mia città...della GRIGIA e RAZZISTA Verona), in più con questo tempo...
Beh, ciò che conta è essere in ferie, dormire e non dover studiare 6 ore al giorno o no?

domenica, dicembre 26, 2004

...ci provo...

Salve gente,
dicono che sia simpatico scrivere su un blog...io ci provo, anche se non garantisco nulla, soprattutto quando ricomincerà la scuola!
Pensieri, sensazioni, immagini...cercherò di condividere con voi il più possibile per farmi conoscere e per conoscermi!
Per il momento sarebbe carino riuscire a personalizzare questa pagina! Ci provo, a presto e TANTI AUGURI a tutti!